brochure lato A

 

 brochure lato B

 

L’Istituto Professionale G.Criscuoloè stato istituito a Polla nel 1963, per volontà dell’Amministrazione Comunale. Dall’anno scolastico 2013-2014 e’ attivo l’indirizzo di studi “Tecnico per i Servizi Socio Sanitari”. Il suddetto indirizzo con la Riforma dei Nuovi IstitutiProfessionali, di cui ald.lgs. n.61/2017èdiventato dall’anno scolastico 2018/19 “Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale”.

 

Dall’anno scolastico 2020/2021 l’ Istituto promuove un ulteriore  indirizzo  di studi

Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie: Ottico” su regolare approvazione della  (delibera n.616,  del 04.12.2019) Regione Campania.

I percorsi di studi  ben si integrano con la realtà del territorio, essendo  il comune di Polla  situato all’interno di una vasta area dove sono presenti numerose strutture dove  i diplomati di queste figure professionali possono operare (Asili Nido, Centri per Anziani, Case Famiglia, Centri Educativi per portatori di Handicap, Centri per il Supporto Area Immigrati, Negozi di Ottica e laboratori oftalmici, Ospedali, Mediazione area stranieri, strutture pubbliche e private).

Va oltre evidenziato che entrambi gli indirizzi di studi sono gli unici presenti nel bacino di utenza del Vallo di Diano.

Grazie ai percorsi PCTO (ex alternanza scuola-lavoro)ogni anno gli allievi del triennio svolgono in Irlanda interessanti attività di tirocinio. I percorsi promossi dall’Istituto e rientranti nei PON (2014-2020) prevedono l’approfondimento della lingua inglese, attraverso 120 ore di lezione all’estero, a titolo gratuito per 4 settimane.

L’Istituto forma da decenni giovani in grado di sapersi inserire con capacità e competenza nei settori produttivi; le attività progettate nel percorso scolastico hanno favorito l’inserimento di molti giovani nel mercato del lavoro. Tanti sono gli ex studenti che sono stati assunti a tempo indeterminato dalle aziende dove hanno effettuato il tirocinio.

Il nuovo modello didattico si basa sulla personalizzazione degli apprendimenti, su un consistente aumento delle ore di laboratorio, sulla costruzione di un “Progetto Formativo Individuale” per ogni singolo alunno. Il progetto viene redatto dal Consiglio di classe entro il 31 gennaio del primo anno ed è aggiornato durante l’intero percorso scolastico. Esso ha il fine di motivare e orientare lo studente nella progressiva costruzione del proprio percorso accompagnandolo nel passaggio tra sistema formativo e lavorativo. Ciò si realizza con l’assistenza dei tutor individuati dal Consiglio di Classe. Il progetto deve rispondere in maniera efficace alle esigenze di singoli studenti o gruppi di studenti a partire dal “bilancio personale”.

Le materie sono suddivise in assi culturali così ripartite: l’Area generale comprende l’Asse dei linguaggi, l’Asse matematico, l’Asse storico-sociale, Scienze motorie e IRC; l’Area di indirizzo comprende l’Asse scientifico, tecnologico e professionale, e ore di compresenza con ITP.

Di seguito vengono presentate le discipline dell’Asse di indirizzo

 

Metodologie Operative

La disciplina Metodologie Operative viene affidata ad un Docente Tecnico/Pratico.

Tale disciplina, essendo una materia tecnico/pratica, prevede ore di insegnamento tecnico e ore di insegnamento laboratoriale, atte allo svolgimento di attività creative e di manipolazione, con materiale strutturale e/o di recupero. All’interno del laboratorio l’alunno acquisisce tecniche di animazione sociale, ludica e culturale (musico terapia, clown terapia, etc.), che gli consentono di dirigere le proprie competenze verso le diverse tipologie di utenti. L’utilizzo delle competenze acquisite, anche in compresenza con altre discipline di indirizzo, permette agli alunni di comprendere meglio le proprie attitudini e motivazioni,supportandoli nell’orientamento per la scelta definitiva dell’indirizzo. La disciplina, quindi, ha anche il compito di guidare  gli allievi verso la costruzione del profilo professionale di uscita.

Scienze umane e sociali

La psicologia, l’antropologia, la sociologia e la pedagogia, che si studiano nel primo biennio, conducono gli alunni alla scoperta dell’uomo e della sua interiorità, in un viaggio che ne spiega i comportamenti e le emozioni. Grazie a queste discipline potranno conoscere i processi con cui la nostra mente si adatta ogni giorno all’ambiente in cui viviamo e studiare le relazioni che esistono all’interno della società. Ma anche comprendere quanto la cultura in cui nasciamo influenza il nostro modo di essere e le caratteristiche delle altre culture, favorendo l’apprendimento e l'educazione grazie alla familiarizzazione con il concetto di differenza e unicità di ognuno di noi in una società inclusiva.

Scienza della Terra e Biologia

La disciplina concorre al raggiungimento dei seguenti risultati di apprendimento espressi in termini di competenze:  utilizzare il linguaggio e i metodi delle scienze per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative; utilizzare le strategie del pensiero razionale per affrontare situazioni problematiche, elaborando opportune soluzioni; utilizzare i concetti e i modelli delle scienze sperimentali per investigare fenomeni sociali e naturali e per interpretare dati; correlare la conoscenza storica generale agli sviluppi delle scienze, delle tecnologie e delle tecniche negli specifici campi professionali di riferimento; organizzare metodologie per il controllo di qualità nei diversi processi, prevedendo modalità per la gestione della trasparenza, della rintracciabilità e della tracciabilità; operare nel riscontro della qualità ambientale prevedendo interventi di miglioramento e di difesa nelle situazioni di rischio; utilizzare i concetti e i modelli delle scienze sperimentali per investigare fenomeni sociali e naturali e per interpretare dati.

Laboratorio di Scienze

Il docente di “Laboratorio di Scienze” concorre a far conseguire allo studente i seguenti risultati di apprendimento: utilizzare gli strumenti culturali e metodologici acquisiti per porsi con atteggiamento razionale, critico, creativo e responsabile nei confronti della realtà, dei suoi fenomeni e dei suoi problemi; utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare; intervenire con l’utilizzo di strumenti scientifici e tecnologici, nelle diverse fasi e livelli del processo per la produzione della documentazione richiesta e per l’esercizio del controllo di qualità.

Disciplina: INFORMATICA

Il docente di “informatica” concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso quinquennale di istruzione professionale del settore “servizi socio sanitari”, risultati di apprendimento che lo mettono in grado di utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare. Il docente insegna a padroneggiare l’uso di strumenti tecnologici con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio.

Disciplina: LABORATORIO di INFORMATICA

Il docente di “laboratorio di informatica” usa il pacchetto office e la robotica educativa perché è motivante, innovativa e coinvolgente. Nel contesto scolastico, il laboratorio diventa un grande strumento di apprendimento e d’inclusione, usando una metodologia accattivante che stimola e incuriosisce l’allievo portandolo ai risultati attesi. Il docente utilizza la realtà aumentata (AR) amplificando il mondo reale con la sovrapposizione di contenuti digitali e la realtà virtuale (VR) sfruttando un ambiente digitale che sostituisce completamente il mondo reale.

 Igiene e Cultura Medico-Sanitaria

La disciplina Igiene e Cultura Medico-Sanitaria viene insegnata da un dottore laureato in medicina o farmacia abilitato alla professione nonchè abilitato anche all'insegnamento.

IGIENE E CULTURA MEDICO-SANITARIA

Gli alunni devono acquisire le principali conoscenze inerenti le norme di educazione sanitaria,l'anatomia, la fisiologia, la patologia di ogni organo e apparato, nonchè la prevenzione e i principali fattori di rischio.Devono sapere applicare la normativa del Diritto alla Salute ai sensi dell'Art.32 della Costituzione e dei protocolli nazionali per la tutela dei cittadini.

Laboratorio di Igiene e Cultura Medico-Sanitaria "LA PREVENZIONE PRIMARIA"

 Le attività promosse nel laboratorio pratico sono: prevenzione del tabagismo, prevenzione dell'obesità con il calcolo BMI, plicometria, bioimpedenziometria, misurazione dei valori pressori, ossigenazione e frequenza cardiaca a supporto delle attività di tirocinio.

 Psicologia generale ed applicata

Nel secondo biennio e nell'ultimo anno di scuola, gli studenti apprendono i concetti fondamentali delle teorie psicologiche più importanti e li trasformano in competenze pratiche, applicandoli al lavoro concreto di un operatore all’interno dei servizi per la sanità e l’assistenza sociale. La capacità di rapportarsi con gli utenti di tali servizi (minori a rischio, anziani, diversamente abili, stranieri, soggetti con dipendenze), per poter instaurare, con loro, relazioni empatiche e terapeutiche è l'obiettivo finale. Gli studenti sviluppano, inoltre, la capacità di lavorare in un’équipe multidisciplinare e di ideare piani di intervento concreti nell'ottica del loro futuro inserimento nel mondo del lavoro.

Diritto e legislazione socio-sanitaria

Il docente di “Diritto e legislazione socio-sanitaria” concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso quinquennale, i seguenti risultati di apprendimento relativi al profilo educativo, culturale e professionale: saper individuare parametri di valutazione di una condizione di salute e di benessere psico-fisico-sociale secondo la normativa vigente. Riconoscere i concetti fondamentali di diritto amministrativo e del lavoro, della legislazione nazionale e regionale a contenuto socio-assistenziale e previdenziale. Individuare un sistema integrato di interventi per realizzare azioni, in collaborazione con altre figure professionali, a sostegno e a tutela della persona con disabilità e della sua famiglia, per favorire l’integrazione e migliorare la qualità della vita.  Raccogliere, archiviare e trasmettere dati relativi alle attività professionali svolte ai fini del monitoraggio e della valutazione degli interventi e dei servizi nel rispetto delle regole.

Lingua Inglese    (Area Generale)

Lo studio della Lingua Inglese inizia dal primo anno  e continua  per tutti e 5 gli anni  prevedendo  3  ore di lezione settimanali .

Durante tutto il percorso scolastico si sviluppano le 4 abilità (4 skills) : Writing, Listening, Reading, Speaking, partendo con lo studio della grammatica nel Biennio fino a raggiungere le competenze  B1  (CEFR)  del Quadro Comune Europeo delle Lingue.

 Nel triennio invece, le lezioni mirano alla conoscenza della terminologia in ambito Sociale e Sanitario . Si lavora affinché  gli studenti  acquisiscano non solo le conoscenze del loro settore, ma  siano anche  in grado di orientarsi nel mondo del lavoro, utilizzando la lingua Inglese.

L’Inglese viene anche approfondito  all’estero  grazie ai  Progetti di PTCO  (ex Alternanza Scuola Lavoro)  finanziati dall’Unione Europea che prevedono corsi  di 120 ore di studio della lingua   completamente gratuiti per gli studenti (Pon 2014-2020).

In classe  si realizzano vari progetti come l’ Edu Change  dell’Aiesec (3^edizione) . Il progetto prevede l’accoglienza  nelle classi  di studenti universitari madre lingua Inglese che sviluppano tematiche di attualità prettamente in Lingua Inglese, per la durata di 6 settimane all’anno.

Gli alunni  dell’IPSS  di Polla partecipano da anni al Trivia Quiz, un concorso Nazionale Interscolastico sull’Unione Europea e  a vari concorsi  riguardanti sempre  le tematiche di Cittadinanza Europea come pure a  progetti e-Twinning.  Si organizzano inoltre corsi per Certificazioni Linguistiche.

 

TECNICA AMMINISTRATIVA ED ECONOMIA SOCIALE

Tecnica amministrativa ed economia sociale è una materia di indirizzo per le classi quarte e quinte del corso di studi relativo ai servizi socio-sanitari per un totale di due ore settimanali.

Lo studente alla fine del percorso conoscerà i principali processi produttivi e gestionali dell’azienda nel suo complesso, ed in particolare delle aziende operanti nel settore socio-sanitario.

In particolare lo studente riuscirà ad identificare i bisogni socio sanitari, le tecniche e gli strumenti di analisi del territorio, saprà riconoscere le tipologie delle aziende in base ai loro elementi. Nel corso di studi si daranno le basi per individuare gli ambiti di intervento dell’impresa sociale, le possibilità di finanziamento e l’alunno imparerà a riconoscere le diverse tipologie di costi. Infine l’allievo potrà confrontare le diverse tipologie di organizzazione e i costi dei servizi socio sanitari del territorio, riuscendo ad utilizzare la modulistica e gli strumenti idonei a risolvere problemi di pratica commerciale. 

 

Orario definitivo anno scolastico 2019-2020

Disponibilità orario docenti per ricevimento genitori

Orario provvisorio Anno scolastico 2019-20 settimana dal 30/9 al 05/10 formato pdf

Orario provvisorio Anno scolastico 2019-20 settimana dal 23/9 al 28/9 formato pdf

Orario provvisorio Anno scolastico 2019-20 settimana dal 16/9 al 21/9 rettificato formato pdf

Orario provvisorio Anno scolastico 2019-20 settimana dal 16/9 al 21/9 formato pdf

Orario provvisorio Anno scolastico 2019-20 formato pdf

Orario definitivo Anno scolastico 2018-19  dal 26.01.2019 formato pdf

Orario definitivo Anno scolastico 2018-19  dal 26.11.2018 formato pdf

Orario provvisorio Anno scolastico 2018-19 formato pdf

Orario definitivo Anno scolastico 2017-18 formato pdf

Orario definitivo Anno scolastico 2016-17 formato pdf

Orario suddiviso per classi